“Tolgano le restrizioni altrimenti reagiremo così”, l’avvertimento delle imprese italiane


COMUNICATO STAMPA

ROMA 16 Marzo 2022


BIANCHINI presidente di MIO Italia, Movimento italiano per l’ospitalità: “Il 31 Marzo cessato lo stato d’emergenza si tolgano le restrizioni ideologiche e si torni alla vita normale”.


“Il 31 marzo cesserà lo stato d’emergenza: dal primo aprile si tolgano tutte le restrizioni, che ormai hanno radici ideologiche e non sanitarie, e si torni alla vita normale, altrimenti lo faremo da soli disubbidendo”. Lo dichiara Paolo Bianchini, presidente di MIO (Movimento Imprese Ospitalità) Italia, che aggiunge: “Siamo in piena stagflazione e il Governo ha il dovere di dare impulso alla nostra economia, che è sull’orlo del precipizio. Anzi, molte imprese sono già precipitate e le saracinesche chiuse per sempre sono lì a testimoniarlo”.


“Draghi, Franco e compagnia – conclude Bianchini – dimostrino di esistere, facciano qualcosa di concreto. Molte forze politiche che sostengono il Governo chiedono un consistente scostamento di Bilancio, per aiutare cittadini e imprese, in un momento storico drammatico, anche sotto il profilo economico: si passi subito dalle parole ai fatti o il tempo scadrà, con ricadute sociali devastanti”.



1.190 visualizzazioni0 commenti