Jerry Calà: QUEST’ANNO NON PAGO LE TASSE

Aggiornato il: apr 22

Il popolare attore, lancia un grido d'allarme e con una battuta provocatoria, si associa agli appelli lanciati nei giorni scorsi da molti altri artisti, che temono di non poter riprendere le loro attività, con la grave conseguenza per tutto il settore, della perdita di migliaia di posti di lavoro.

Durante un’amichevole diretta INSTAGRAM Jerry Calà, riallacciandosi alle dichiarazioni rilasciate qualche giorno prima dall’amico Umberto Smaila, entra nel merito dell'emergenza sanitaria in cui versa il Paese ed anche Lui, così come molti suoi altri colleghi, pone l'attenzione sul fatto che questa emergenza, si sta sempre più trasformando anche in una vera e propria crisi sistemica ed economica.

Jerry Calà, affronto l'argomento della grave situazione in cui è coinvolto anche il settore dello spettacolo, che non si sa se e quando potrà ripartire ma che insieme ai settori del turismo e della ristorazione, rappresentano un'importante fetta del PIL Italiano. Invita dunque a riflettere sul fato che dietro un’artista, dietro un volto noto, ci sono tante altre persone che lavorano e che al momento, sono disoccupati e senza alcuna prospettiva e soprattutto senza reddito. Ricorda che lo scorso anno, come tutti i lavoratori autonomi, anche Lui ha pagato in anticipo le tasse per il 2020 e che pertanto, quest’anno, se lo Stato pretenderà ulteriori anticipi per il 2021, Lui di certo non li pagherà!

0 visualizzazioni