Alessandro Di Battista a Gramellini: "se si vota mi candido"


Coming out durante l'ultima puntata di "Le Parole della settimana "su Rai 3. 

Colpo di scena in prima serata di ieri: all’ultima puntata de Le parole della settimana condotto da Massimo Gramellini su Rai 3 una intervista bomba ad Alessandro Di Battista che socraticamente diretto dal vicedirettore del Corriere della Sera alla fine non ha retto più e come in un interrogatorio di terzo grado dei film americani degli anni ’40 ha vuotato il sacco: “Io ho già il biglietto pronto per il mio viaggio, ma se Mattarella ci boccia il governo ed andiamo di nuovo alle elezioni questa volta mi ricandido e torno in campo”. La news non è certo da poco perché va a sciogliere quello che è un vero mistero e cioè la scomparsa di quello che è stato l’antagonista principe di Luigi Di Maio per la premiership del M5S che sembrava deciso ad una dimensione sostanzialmente privata, ma che ora è pronto a tornare in campo e questo fiato sul collo si farà sentire certamente sul leader dei Cinque Stelle che, una volta sistemato (neutralizzato?) Roberto Fico come Presidente della Camera, pensava di avere le mani libere. Successivamente, il sornione Paolo Mieli, anche lui ospite di Gramellini, ha fatto notare che poiché Mattarella ha un sacro rispetto per i viaggi farà sicuramente di tutto per evitare le elezioni anticipate.


0 visualizzazioni